Al via il festival Agerola sui Sentieri degli Dei

Ventisette eventi tra Palazzo Acampora e il Parco della Colonia Montana compongono l’edizione 2020 del festival Agerola sui Sentieri degli Dei; per tutti gli eventi sarà rispettato il distanziamento di un metro tra una persona e l’altra e saranno predisposti precisi percorsi di accesso all’area e L’ingresso a tutti gli spettacoli sarà gratuito e sarà consentito solo su prenotazione.Si parte il 25 luglio con ‘Na voce, ‘na chitarra e … nu poco e tv, ciclo di concerti Unplugged ideati e curati da Gino Aveta. Il 27 Grazia Di Michele e Rossana Casale sono le protagoniste del secondo unplugged di questa estate agerolese dal titolo Accordi e disaccordi. È un incontro tra due culture che hanno in comune il mare, la socialità, la simpatia, la tradizione musicale l’Unplugged di venerdì 31 tra Francesco Baccini e Mario Porfito.

Agosto si apre con Max Gazzè che arriva per la prima volta Sui Sentieri degli Dei con il suo tour Scendo in palco. Domenica 2 agosto Monica Sarnelli presenta Napoli@Colori. L’Unplugged in programma martedì 4, Maurizio de Giovanni (quest’anno insignito del Premio HHT Onlus), Alessandro Incerto e Marco Zurzolo. Lunedì 10, Paolo Ascierto, oncologo in prima linea contro il Coronavirus, e i giornalisti Rai Gianni Occhiello e Enzo Perone racconteranno la loro intensa esperienza lavorativa nel tanto sofferto periodo di pandemia. Ad accompagnarli le performance super ecologiche di Capone e dei suoi Bungt Bangt. Un viaggio tra la musica folk, blues e jazz mediterraneo è quello che propone martedì 11 Nello Daniele in Project…live – “Je stò vicino a te”. Giovedì 13 Tosca conduce il pubblico in Direzione Morabeza. Attesissimo evento per gli amanti del trekking, torna puntuale l’annuale appuntamento con L’alba magica nella notte fra il 14 e il 15 agosto. Buon umore e divertimento assicurato sabato 15 con Lillo & Greg. Unplugged in scena lunedì 17, Gino Rivieccio e Yes Brasil ricordano gli albori dei locali romani e napoletani che importarono, per primi, i ritmi e le suadenti note della bossanova.

Nel cartellone di Agerola Sui Sentieri degli Dei entra anche un altro pezzo importante della canzone d’autore italiana: Enrico Ruggeri. Mercoledì 19 ci saranno il cantautore Eugenio Finardi e il giornalista e autore e conduttore radiofonico Ezio Guaitalmacchi. Un gradito ritorno giovedì 20 quello dei Virtuosi di San Martino con Totò che tragedia! Sabato 22 la soprano Chiara Taigi in una serata speciale, Sulle ali del canto… incontro con gli dei. Domenica 23 Nino Buonocore ripercorre la sua carriera in un concerto.

A Salvatore Di Giacomo, Francesco Cilea e Roberto Bracco sono dedicati i tre premi che quest’anno saranno consegnati rispettivamente a Max Gazzè, a Chiara Taigi e a Eugenio Finardi, con l’aggiunta di altri tre riconoscimenti: Agerola alla carriera destinato a Tosca e Speciale Festival Agerola che sarà consegnato a Paolo Ascierto.

Agerola Sui Sentieri degli Dei è bellezza, ma anche impegno sociale e solidarietà. Anche quest’anno il festival condivide fortemente l’impegno sociale dell’associazione HHT Onlus che opera per sensibilizzare e diffondere la conoscenza della sindrome di Rendu-Osler-Weber, ossia Teleangectasia Emorragica Ereditaria, una rara patologia di cui è affetta meno del 10% della popolazione nazionale.